BMW al Consumer Electronics Show di Las Vegas

I tedeschi di BMW si presentano all’edizione del CES 2015 (Consumer electronics Show) con una serie di novità in campo tecnologico che ben interpretano quella ricerca di nuove funzionalità al servizio della sicurezza.

tecnologia e sicurezza per la casa dell’elica saranno sotto i riflettori dell’edizione del CES 2015 di Las Vegas (6-9 gennaio) con un nuovo sistema automatizzato anticollisioni capace di guidare anche senza pilota. La nuova piattaforma a 360° per la prevenzione delle collisioni è basata sulla ricerca millimetrica della posizione e sul riconoscimento dell’ambiente circostante. Il veicolo su cui è stata applicata la nuova tecnologia è l’innovativa BMW i3. La piattaforma 360° lavora abbinata a quattro scanner laser avanzati che registrano e identificano in modo affidabile gli impedimenti, come colonne o parcheggi multipiano. Se il veicolo si avvicina ad un ostacolo troppo rapidamente, i freni entrano in azione impedendo una possibile collisione, ovviamente l’intervento del guidatore interrompe l’azione del sistema anticollisione. Come tutti i sistemi può essere escluso dal guidatore.

Altro sistema molto interessante e innovativo è il Remote Valet Parking Assistant. Il nuovo sistema di parcheggio totalmente automatizzato, installato in anteprima sempre sulla elettrica BMW i3. Sempre basato sulle informazioni del laser scanner, elabora la planimetria dell’intero edificio e guida l’auto verso il posto libero. Ancora più futuristico è il fatto che si tratti di un Remote control abbinato ad uno Smartwatch, attraverso il quale, il sistema guiderà il veicolo in modo indipendente attraverso i livelli, mentre il conducente è già sceso dall’auto, diretto ad esempio ad un appuntamento di lavoro. Nel processo contrario, sempre tramite l’utilizzo dello smartwatch, la BMW i3, calcola i tempi che la separano dal conducente e converge nel punto di incontro sbloccando le serrature solo nel momento in cui il conducente è nei pressi della vettura.

Altra novità che riguarda il Remote Valet Parking Assistant è la navigazione senza utilizzo di sistemi GPS che, in caso di parcheggi coperti, non hanno la precisione necessaria. Il sistema funziona, quindi, con i sensori del veicolo e una planimetria digitale. I sensori laser sono supportati da unità di trasformazione e algoritmi necessari a determinare l’esatta posizione nel parcheggio. In BMW, la connettività tra guidatore, veicolo e ambiente sta diventando sempre più semplice, personalizzabile e più che mai flessibile.

Altra novità proposta dalla casa dell’elica al Consumer Electronics Show CES 2015 di Las Vegas è il sistema “i Home Charging Services”. Una “infrastruttura” pioneristica per la ricarica dei veicoli elettrici e plug-in hybrid. Si tratta di una infrastruttura che comprende l’utilizzo di pannelli fotovoltaici, già proposta nel 2014 da BMW su “i Wallbox Pro system”.

Il sistema permette di ottimizzare i costi di ricarica attraverso l’uso ottimale dell’energia e un funzionamento semplificato integrato, nel caso l’utente ne fosse già provvisto – l’utilizzo dell’enegia elettrica prodotta dall’impianto casalingo. In particolare, il posto auto coperto ha una superficie del tetto di 25 metri quadrati in grado di produrre abbastanza energia quantificabili in 32 mila chilometri di guida elettrica all’anno.

Questa soluzione di ricarica intelligente sarà disponibile entro il 2016.