Come nascono i nomi delle Autostrade?

Ecco come nascono i nomi delle Autostrade. Capita spesso, quando si viaggia, di ascoltare alla radio informazioni sul traffico e nomi di strade e autostradali dai nomi particolari o curiosi. Ma da dove vengono queste denominazioni? La spiegazione non è così banale come si può pensare. Per soddisfare la nostra e la vostra curiosità abbiamo stilato un elenco di quelli più importanti.

Prevalentemente abbiamo a che fare con “battesimi” legati ai luoghi attraversati dalle autostrade interessate, una soluzione piuttosto comune. Si avrà quindi l’autostrada della Cisa (l’A15 Parma-La Spezia) che attraversa l’Appennino presso il Valico della Cisa, o quella del Brennero (l’A22 Modena-Brennero) che termina con l’omonimo valico.

Altri nomi sono invece meno diretti, pur mantenendo un legame con i luoghi limitrofi: è il caso dell’autostrada dei Parchi (l’A24/A25 Roma-L’Aquila-Teramo) che tocca ben sei parchi naturali; di quella del Sale (l’A29 Palermo-Mazara del Vallo) che termina nelle vicinanze delle saline di Trapani e Marsala, o di quella dei Vini (la A21 Torino-Brescia) che attraversa zone famose per la produzione del “nettare degli Dei”.

L’Autosole

Anche l’autostrada più lunga d’Italia (l’A1 Milano-Napoli) ha un nome particolare, che però deriva da quello di un treno! Il direttissimo Palermo-Torino era infatti definito come “il treno del Sole”, e da qui l’idea che la via che avrebbe unito il Nord al Sud si sarebbe chiamata “autostrada del Sole”.

E le sigle?

Autostrade a parte che seguono la sigla “A” (prima del numero) esistono poi anche altre classificazioni. Le SC sono “strade comunali; le SP “provinciali” e le SS “statali”. Molto interessante il fatto che per nominare quest’ultime si sia seguita una vera e propria logica. Dalla SS1 alla SS8 troviamo ad esempio le “Consolari” che partono fuori Roma (Aurelia, Cassia, Flaminia etc.).

Si tratta quindi di numeri suddivisi per gruppi regionali. Qualche esempio? Dalla 106 alla 112 sono i tratti calabresi; dalla 125 alla 134 quelli sardi; oppure salendo al Nord troviamo le Statali dalla 20 alla 34 in Piemonte o dalla 34 alla 44 da Lombardia al Trentino Alto Adige.

E le autostrade?

Il criterio non è del tutto “scientifico” anche se negli ultimi anni si è deciso di battezzare le autostrade in ordine di “nascita”. Le ultime arrivate sono ad esempio l’A32 (Torino-Bardonecchia) e l’A33 Asti-Cuneo.