I peggiori taxi d’Europa

Vi siete mai chiesti se nella vostra città sia conveniente o meno affidarsi al taxi come mezzo pubblico? Oppure dovrete mettere in conto ritardi, errori e disservizi vari? A svelarcene la reale efficienza ci ha pensato una ricerca europea (EuroTest – Quality Safety Mobility) che ha voluto testare le ex “auto gialle” di molte città del Vecchio Continente andando così a caccia di “buoni e cattivi”. Vi sveliamo tutto noi, ecco i peggiori taxi d’Europa!

Il sondaggio ha coinvolto volontari inviati in 22 città europee. Questi hanno svolto vari tipi di “corse”, diverse sia per lunghezza d’itinerario che per orario, così da verificarne l’efficienza nel più realistico dei modi. Ovviamente ognuno degli esaminatori si è equipaggiato di un localizzatore GPS nascosto, in modo da controllare il tragitto percorso smascherando le indesiderate “variazioni sul tema” scelte del tassista di turno.

Quel che n’è venuto fuori non è un quadro particolarmente incoraggiante, almeno per la Capitale d’Italia, tra le città europee con la valutazione più bassa. Tra i motivi di questo poco lusinghiero risultato possiamo annoverare il caso di una “corsa allungata” del 60% oltre il dovuto. Ma non solo: anche il prezzo richiesto è stato ben più salato di quello impresso sul tassametro, senza contare una generale inosservanza alle regole del Codice della Strada.

L’altra italiana “sotto esame”, Milano, ha invece ricevuto punteggi migliori, piazzandosi addirittura quarta nella classifica finale. Migliore è stata la scelta del percorso, ma anche le condizioni dei veicoli utilizzati. Ad accomunare negativamente Roma e Milano è stata però la scarsa dimestichezza del conducente con la lingua inglese, problema riscontrato comunque in più della metà dei tassisti europei “testati”.

E varcato il confine quali sono le città dove “dormire sonni tranquilli” o “tenere gli occhi aperti”? La palma dei migliori va ai tassisti di Barcellona, seguiti dai tedeschi di Monaco e Colonia. Il fondo della classifica vede invece come fanalino di coda il servizio taxi di Lubiana, ma valutazioni negative sono state date anche ai taxi di Amsterdam, Vienna, Lussemburgo, Praga e Madrid.