Porsche Cayman S, per la pista e non…

La Porsche Cayman S percorre 11.4 km/l nel misto con un impatto ambientale pari a 206 grammi di anidride carbonica per chilometro. Il prezzo parte da 68.110 Euro. Al suo debutto è stata oggetto di critiche da parte dei puristi del marchio Porsche, ma oggi la Cayman S rappresenta la più valida alternativa alla 911 offrendo un piacere di guida senza eguali.

Le linee di questa sensuale coupé mantengono lo stile e il family feeling della casa di Stoccarda tanto che sembra proprio impossibile confonderla con una delle tante concorrenti. Il frontale, filante ed aggressivo, si unisce alla perfezione del retro vettura più sobrio, ma impreziosito dai tubi di scarico posizionati nel mezzo del paraurti posteriore. Cayman S non vuol dire solo bellezza estetica e rifiniture esclusive, vuol dire anche prestazioni da vera sportiva; asso nella manica è certamente il motore boxer montato in posizione centrale che conferisce alla vettura un bilanciamento perfetto; infatti, una volta in pista la guida diventa divertente, veloce e soprattutto efficace: lo scatto da 0 a 100 avviene in soli 5 secondi perché il propulsore da 3,4 litri eroga una potenza massima di 325 cv producendo una coppia di 370 Nm a 4.500 giri; l’ottimo rapporto peso-potenza, fanno il resto.

La trazione posteriore rappresenta l’ultimo ingrediente per riuscire ad avere sempre il sorriso stampato sulle labbra quando ci si mette al volante di questa Porsche. La Cayman rimane una macchina ideale anche per l’uso quotidiano: ad esempio per lo shopping grazie al bagagliaio da 150 litri, che possono sembrare pochi ma sono sempre 12 in più rispetto a quelli “di fortuna” delle vetture di questo segmento. In questo caso ovviamente si può scegliere una modalità di guida “comfort” a tutto vantaggio dei consumi, ma che dire… il luogo perfetto dove apprezzarne a pieno le doti racing e i pregi è in circuito, e allora.. buon divertimento.