Nuova Suzuki Vitara, la piccola off road diventa SUV

Parlare di Suzuki Vitara significa parlare di off road, vita all’aria aperta, ma anche stile e rispetto per l’ambiente.

Vitara 1

Abbiamo provato in Val di Susa la quarta generazione della piccola 4×4 di casa Suzuki, che a partire dalla prima versione debuttata nel 1988 a venduto 2,8 milioni di esemplari dei quali ben 120.000 in Italia.

Osservandola da vicino si notano subito la differenza con le serie precedenti: linee più morbide, assetto più basso (l’altezza minima da terra ora è di 18,5 cm anzichè i 20 cm del passato), ruote in lega da 17″ e la ruota di scorta non più sul portellone posteriore: la piccola off-road è ora un piccolo SUV!

Nell’abitacolo si nota l’ottimo lavoro fatto dagli ingegneri Suzuki: i sedili sono ben regolabili e permettono di trovare facilmente la posizione di guida ottimale, mentre il volante, regolabile in altezza e profondità, garantisce una presa salda e confortevole.

Vitara 3

Il quadro strumenti è completo e ben leggibile, e fornisce le informazioni relative alla marcia e alle regolazioni impostate.
La plancia è funzionale e ordina, grazie soprattutto all’ampio dispaly 7″ con tecnologia Mirror Link che raggruppa i comandi della radio, del bluetooth, del computer di bordo e del navigatore (se presente).
A livello di allestimenti è possibile scegliere tra due versioni, la V-Cool che offre di serie quanto sopra più climatizzatore automatico, telecamera posteriore, 7 airbag, Esp, TCS, Cruise control (ACC) abbinato al sistema Suzuki RBS (Radar Brake Support) che regola la velocità di marcia in base alla distanza del veicolo che precede.
La versione V-Top offre di serie anche l’ accensione automatica di luci e tergicristalli, i cerchi in lega bicolore con finiture a specchio, il sistema di avviamento Keyless, il navigatore satellitare integrato e i sedili in pelle e microfibra.

Le Vitara provate erano equipaggiate con il motore 1.6 diesel da 120cv, viene comunque proposta anche con motore 1.6 benzina, sempre con 120cv.
Riguardo la trazione, la Vitara è disponibile sia a 2 ruote motrici sia in versione 4WD ALLGRIP  con 4 modalità di marcia a secondo del tipo di guida e del fondo stradale: Auto per ottimizzare i consumi, Sport per esaltare la brillantezza di marcia e la reattività, Snow per affrontare fondi sdrucciolevoli o innevati, Lock per districarsi su neve, fango o sabbia grazie allo slittamento limitato dei differenziali e al trasferimento della coppia motrice ai soli pneumatici in presa.

Nella guida su strada la Vitara 1.6 diesel si dimostra brillante, grazie all’elasticità del motore e alla manovrabilità del cambio a 6 rapporti ( entro fine anno sarà disponibile anche l’automatico a doppia frizione).
Nell’uso in autostrada è silenziosa e rende piacevoli anche i viaggi lunghi, per i quali però sarebbe opportuno dotare la vettura del bracciolo anteriore.

Nella prova slalom e nella prova di tenuta di strada (effettuati presso il Centro di Guida Sicura MotorOasi Piemonte) si apprezzano l’ottimo bilanciamento dei pese sugli assali e l’intervento dei sistemi di sicurezza (ESP e TCS), puntuale ed efficacie ma non “invadente”.

Nella prova off road,  effettuata nel suggestivo scenario alpino di Sauze d’Oulux, la Vitara ALLGRIP  ha confermato le sue origini, dimostrando di arrampicarsi agilmente su salite ripide e di essere in grado di affrontare in sicurezza anche discese impegnative grazie al Hill Descent, che mantiene una velocità di 10 km/h e un’ ottima aderenza su ogni tipo di percorso.
Un rivestimento in acciaio ripara la parte inferiore della scocca dagli urti con il terreno.
Un appunto riguardo l’ergonomia: la posizione del tasto che attiva l’ Hill Descent è poco intuitiva, visto che è piazzato a sinistra del volante e risulta parzialmente nascosto, sarebbe opportuno posizionarlo sul tunnel centrale vicino alla manopola che regola il tipo di trazione.

Vitara 2

Abbiamo parlato anche di rispetto dell’ambiente, è doveroso sottolineare l’impegno di Suzuki nella riduzione delle emissioni: la Vitara è una delle auto più “pulite”, con livelli di emissioni di CO2 pari a 111 grammi per chilometro per la versione diesel ALLGRIP.
In definitiva, Vitara torna alla grande sul mercato ricalcando la sua vocazione all-road ma strizzando l’occhio agli automobilisti attenti allo stile e all’ambiente.

Tutto a partire da €. 19.900.