ARTICOLI

Colonnine elettriche in Italia e le novità del futuro

Guide alla scelta dell'auto

Colonnine elettriche: in Italia e le novità | CarPlanner

24 giu, 2020

Ad oggi, in Italia abbiamo circa 8.300 colonnine elettriche per la ricarica di una macchina elettrica. Si tratta di postazioni in cui è possibile, appunto, ricaricare una vettura elettrica. Facendo un paragone, le colonnine elettriche per le auto sono l’equivalente dei benzinai per il rifornimento di quelle a benzina. 

Il crescente interesse verso le auto elettriche, che ha coinvolto il mondo intero senza distinzioni di sorta, ha fatto sì che le infrastrutture detenute alla loro ricarica crescessero a macchia d’olio. E con loro, la tecnologia che sta alla base del relativo funzionamento. Solo per fare un esempio: in Italia nel 2017, le macchine elettrificate erano circa 5mila unità, nel 2018 sono raddoppiate, arrivando a 10mila. 

Aumentano di conseguenza anche tutti i produttori e gli installatori di colonnine per la ricarica di auto elettriche. Investire nelle colonnine elettriche, infatti, è un business in crescita, dal successo assicurato. 

Colonnine elettriche: come funzionano

Come funzionano le colonnine elettriche? Questa domanda trova facile risposta: la ricarica delle macchine elettriche avviene allo stesso modo di un device tecnologico, come lo smartphone. È necessario, quindi, avvicinarsi a una stazione di ricarica, collegare il cavo adattatore alla presa e avvicinare al display la smart card, che ci viene fornita dal gestore. Grazie a questa card è possibile, infatti, visualizzare quanti KwH la batteria sta assorbendo. A ricarica finita (lo vedremo sempre sul display della colonnina elettrica), basta scollegare il cavo e accostare nuovamente la card all’infrastruttura.

Ovviamente, si può ricaricare un’automobile elettrica anche nel box della propria abitazione, proprio come in una colonnina. È possibile eseguire la ricarica inserendo l’apposito cavo nella presa, oppure installando una stazione ah hoc. In questo secondo caso, si possono tenere sotto controllo i consumi, si può regolare la potenza della carica e gestire tutto da remoto. 

Qual è il costo delle colonnine di ricarica delle auto elettriche

Quanto costa ricaricare l’auto elettrica? Per quanto riguarda le colonnine elettriche pubbliche ci sono tre differenti tipologie di costo: 

  • in base al consumo
  • in base al tempo di sosta
  • con un abbonamento

La tariffazione in abbonamento, prevede la sottoscrizione di un abbonamento mensile o annuale con il gestore per un numero stabilito di ricariche o di energia prelevata. Il costo varia molto in base al tipo di colonnina, di velocità e di operatore. In altre parole, per una batteria di 40 kWh, considerando circa 0,45-0,50 € per kWh, si possono raggiungere i 18/20 € per un pieno. Come si paga alle colonnine elettriche per strada? È possibile pagare tramite app o con carta di credito: tutto avviene attraverso l’iscrizione al servizio dell’operatore che gestisce la stazione di ricarica. 

 

Se la ricarica avviene dentro casa, il costo dipenderà dal tipo di contratto in essere con il fornitore di energia. In questo caso bisogna solo verificare che la potenza sia adeguata al nostro scopo. 

Dove sono le colonnine elettriche in Italia

Le colonnine per la ricarica della auto elettriche si trovano sparse in tutta Italia. Da Nord a Sud, tutto il territorio nazionale è provvisto di colonnine: ovviamente i centri più grandi una hanno una quantità maggiore di stazioni di ricarica. È possibile individuare su Internet dove sono installate: sono molti i siti, infatti, in cui viene fornita una mappa delle colonnine elettriche in autostrada e in altri luoghi. Avere sempre la batteria carica, in questo modo, è molto semplice. 

 

Commenti

Iscriviti alla Newsletter

per essere sempre aggiornato sulle migliori soluzioni per
Auto Nuove e Noleggio a Lungo Termine!