ARTICOLI

Rc Auto Familiare

News, Trend e offerte

Rc Auto Familiare: guida per automobilisti | CarPlanner

24 mar, 2020

La RC Auto familiare è una novità introdotta con il Decreto Fiscale 2020, che ha ampliato quanto stabilito dal Decreto Bersani in tema di ereditarietà della classe di merito modificando l’art.34 del Codice dell’Assicurazioni Private. 

Ma quindi come funziona l’RC Auto familiare, come si richiede e quali sono i vantaggi?

Cos’è la RC familiare

LA RC auto familiare è un’agevolazione per l’assicurazione auto del nucleo familiare, che consente ai membri appartenenti allo stesso nucleo, di ereditare la migliore classe di merito legata ad un altro veicolo, purché questo sia di proprietà di un componente della stessa famiglia.

La Rc familiare è entrata in vigore dal 16 febbraio 2020: tutti gli assicurati hanno quindi maggiori possibilità di acquisire una classe di merito più vantaggiosa al momento dell'acquisto di una nuova polizza auto, ma anche in fase di rinnovo.

Legge Bersani 2019 e RC Auto familiare: quali sono le differenze?

L’assicurazione familiare 2020 differisce dalle innovazioni introdotte dalla Legge Bersani 2019 in due punti fondamentali:

 

  • Con l’RC auto familiare si può trasferire la classe di merito anche a vetture che appartengono a classi diverse: ad esempio, da auto a moto, da auto a furgone, e viceversa
  • è possibile trasferire la classe di merito non solo quando si attiva una nuova assicurazione, ma anche al momento del rinnovo della polizza auto.

Come funziona l’assicurazione familiare

La normativa relativa alla RC auto familiare si applica a tutti i membri della famiglia che intendono acquistare un veicolo, nuovo o usato. Nel momento in cui si dovrà assicurare il veicolo, si potrà far acquistare all’auto (ma anche alla moto, o al furgone) la classe di merito più vantaggiosa tra quelle presenti sui veicoli di proprietà di uno dei componenti del nucleo familiare.

Per approfittare dei benefici, sarà necessario dimostrare di far parte dello stesso nucleo familiare, presentando alla compagnia assicurativa una copia del certificato di Stato di Famiglia, che si può richiedere presso l’Ufficio anagrafe, secondo modalità che variano in base al proprio comune di residenza:

  • Presso l’Ufficio anagrafe del comune di residenza, pagando una marca da bollo di 16 euro
  • Online o via posta.

Infine, non possono beneficiare dell’assicurazione familiare coloro che, pur appartenendo allo stesso nucleo, abbiano provocato incidenti stradali e possiedono un attestato di rischio con uno o più sinistri negli ultimi cinque anni.

 

Commenti

Iscriviti alla Newsletter

per essere sempre aggiornato sulle migliori soluzioni per
Auto Nuove e Noleggio a Lungo Termine!